Una delle cose che spesso diamo per scontato, sbagliando gravemente, è l’affidabilità e la longevità dei nostri hard disk, siano essi a dischi magnetici o allo stato solido. Purtroppo i dati possono venire cancellati in un istante a causa di errore umano, problemi alla rete elettrica o a causa dell’usura dello stesso hardware. Lo stesso vale per i dispositivi mobili, soggetti agli stessi problemi di un PC.

Backup, meglio due copie!

Il modo migliore per salvaguardare i dati che più ci interessano è quello di averne almeno due copie oltre all’originale. La prima copia può essere creata su di un hard disk secondario o esterno, magari impostando un backup automatico settimanale o giornaliero a seconda della frequenza necessaria. La seconda può essere creata utilizzando uno dei tanti servizi di cloud storage a disposizione in modo da avere sempre una copia dei dati protetta e difesa da eventuali danni al proprio dispositivo.

Crittografia, livello aggiuntivo di sicurezza

Se dovete proteggere dei dati sensibili, soprattutto se relativi al proprio posto di lavoro, il nostro consiglio è quello di utilizzare uno dei tanti software di crittografia presenti sul mercato. In questo modo potrete nascondere i vostri file cifrandone i contenuti; così facendo vi si potrà accedere solamente utilizzando la giusta chiave di codifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *